logo

La nostra Filosofia Ambientale

“La terra non appartiene all'uomo, bensì è l'uomo che appartiene alla terra.
Tutte le cose sono legate fra loro.
Tutto ciò che si fa per la terra lo si fa per i suoi figli.”
Risposta del Capo Indiano Seattle al Presidente degli Stati Uniti Franklin Pierce – 1852.
È da questo sapere che nasce la nostra filosofia ambientale, che consiste nella ricerca di una conoscenza capace di promuovere un effettivo ed armonioso vantaggio all’uomo e all’ambiente.
Il blog Filosofia Ambientale, progetto del Gruppo RM, nasce con l'intento di informare e tenere aggiornati i lettori sul sempre più attuale tema dei sistemi energetici alternativi alle risorse fossili, proponendo uno sviluppo economico sostenibile ad un sempre più ridotto impatto ambientale.
In questo magazine online troverai le ultime notizie inerenti:
- l'energia pulita proveniente da biomassa
- gli incentivi messi a disposizione di privati e aziende per la riqualificazione energetica
- norme e decreti
- eventi
Contattaci

Il tuo nome (required)

La tua e-mail (required)

Subject

Il tuo messaggio

Top
Filosofia Ambientale / Energia da biomassa  / Energy Citizens; le cooperative a scopo energetico in Europa

Energy Citizens; le cooperative a scopo energetico in Europa

Ricorrere all’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili è un concetto importante che inizia a permeare il tessuto sociale europeo attraverso l’intervento diretto degli stessi cittadini ed è anche il tema al centro dell’intervista di Dirk Vansintjan, Presidente della Federazione europea per le cooperative di energia rinnovabile (REScoop.eu)


Lo scenario di future cooperative energetiche che producono energia rinnovabile a servizio delle comunità sta diventando realtà con più di un esempio virtuoso anche nel nostro paese.
In particolare il modello presentato da Vansintjan è quello di Retenergie, una cooperativa che dal 2008 ha investito oltre un 1.600.000 euro in impianti collettivi di produzione di energia rinnovabile e aggregato oltre 1000 soci.
Si tratta di modelli che, se saranno supportati adeguatamente da quadri normativi favorevoli da parte dei governi della Ue e del mondo, potranno rapidamente essere di enorme giovamento alle municipalità, oltre a creare una minor dipendenza dall’ importazione di energia prodotta da fonti fossili che nel caso dell’Italia è, secondo gli ultimi dati pubblicati da Eurostat e riferiti alla situazione europea a fine 2014, il 75.9% dell’energia che consuma.
L’intervista segue la pubblicazione del report “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft per conto di Greenpeace, Federazione Europea per le Energie Rinnovabili (EREF), Friends of the Earth Europe e REScoop.eu.
Per leggere l’intervista completa al Presidente Vansintjan clicca qui

Edited by Martina Andreoni

No Comments

Post a Comment